Casa / Notizie / Internazionale / SPAGNA: tassa Albacore potrebbe aumentare nel 2015 Coastal
ESPAÑA: La cuota de Atún Blanco podría aumentar en la costera de 2015

SPAGNA: tassa Albacore potrebbe aumentare nel 2015 Coastal

Il Ministro di allevamento, la pesca e lo sviluppo rurale del governo della Cantabria, Blanca Martinez, ha annunciato Sabato i rappresentanti della flotta costiera a Laredo “Com'era prevedibile” che la quota di tonno bianco nel 2015 di aumentare dal 2013 quota adjusted è stato “significativamente superiore a quella massima storicamente detenuta dalla flotta spagnola”.

Santander, 16 (EUROPA PRESS)
Ha detto che durante la sua visita al porto di villa pejina, che ha concentrato centinaia di persone durante il bollitore concorso, che è stato accompagnato da Fernando Burgaz, CEO del settore alimentare presso il Ministero dell'Agricoltura, Alimentazione e Ambiente Ambiente.

L'aumento di capitale si verifica, il Ministro ha illustrato, “perché, contrariamente al parere della Commissione europea, che inizialmente ha cercato di limitare la quantità di quote non utilizzate possono essere trasferiti due anni più tardi, ha guidato la Spagna nell'Unione europea, con l'ex-ministro Arias Cañete per guidare la ”.

Martinez ha ricordato che la quota di tonno bianco nell'Atlantico settentrionale è determinato in seguito alle raccomandazioni dell'ICCAT, l'ultimo dei quali è stato approvato in occasione della riunione annuale dell'organizzazione novembre 2013 a Città del Capo di impostazione di un TAC complessivo di 28.000 tonnellate per 2014 e 2015, l'anno in cui si verifica un nuovo magazzino di valutazione.

La TAC è rimasta stabile dal 2010 a 28.000 tonnellate, di cui 21.551,3 al di fuori dell'UE, in cui includeva 13.361 tassa che viene assegnato alla flotta spagnola.

Tuttavia, nell'ambito del contingente assegnato, le fluttuazioni annuali permette norme dell'ICCAT che autorizzano il trasferimento di quote non utilizzate in un esercizio per il consumo due anni dopo, sempre entro un limite di trasferimento che non può superare il 25% della quota Nel complesso una parte contraente.

Questo ha portato a casi di bassa quota, aumenta la quota impostata in un anno. Così nel 2011, il governo spagnolo ha dichiarato un fermo (8.300 tonnellate) appena superato il 50% della parte disponibile per la Spagna (16.000 tonnellate), che nel 2013 ha permesso la quota corretta di Spagna “sparare” sopra 17.000 tonnellate.

Tuttavia, nel 2012, dichiarata dal consumatore spagnolo, derivante dalla flotta “attento controllo” pesca, è salito al 97% della quota rettificato Spagna per tale anno (14.000 tonnellate), che consente un trasferimento “più limitata” residuo alla quota nel 2014, una volta regolato e approvato dalla TAC e la regolamentazione delle quote, pari a 13.757 tonnellate (400 in più rispetto alla quota effettiva di Spagna).

“Settore strategico”
“Ho detto molte volte che per noi il settore della pesca è strategica”Ha detto il ministro, “generando così l'attività economica e il fatto che è un'attività che è parte dell'identità di questa regione”.

Per questo, ha sostenuto, “Non solo dovremmo continuare a prendere misure con la flotta per mantenere l'aggiunta di tasse, quando possibile, ma ci sarà mantenere gli aiuti a partire per l'acquisto di navi da meno di 40 anni per ringiovanire possibile settore e stabilizzare il censimento”.
Inoltre, il ministro ha detto che “in vista dei primi progetti Gruppi
Azione costiera, che contribuiranno a rafforzare le nostre città costiere come dovrebbero diversificare reddito”.

Distri, jurel Y Sardina
Per quanto riguarda la TAC, Martinez ha citato non solo il canone di manutenzione acciuga nel Golfo di Biscaglia e il previsto aumento nella bella, ma anche la “significativo aumento del contingente di sgombro in Cantabria Madrid affermato i loro diritti storici di pesca”.

Per questo ora ha aderito all'accordo con il Portogallo che implementa la quota di sugarelli o il nuovo piano di gestione della sardina “che ci permetterà di conciliare lo sfruttamento della risorsa, indispensabile per la flotta costiera, con conservazione dello stock, che accusa eccessiva debolezza. Dobbiamo preservare le assunzioni. Abbiamo giocato un sacco”.

Infine, il ministro ha elogiato i nuovi sistemi di gestione delle quote, che hanno, per esempio, “Olympic bandire la pesca sbarchi ordinare e generare reddito migliore. Questo era l'obiettivo e credo sinceramente di aver rispettato”.

“Sicuramente ci saranno problemi che devono essere lucido per tutto il tempo, ma non ho dubbi è che se vinciamo il futuro, che la vittoria inizia con la progettazione di un andare questo evitiamo di fare gli errori del passato”Concluso il proprietario di pesca.

FONTE: Eleconomista.es

Sul Perù Pesquero

Peru Pesquero

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scorrere fino a Top